Addio a un vero pioniere: Hyundai annuncia la fine della produzione della prima serie di IONIQ

Addio a un vero pioniere: Hyundai annuncia la fine della produzione della prima serie di IONIQ

  • La produzione dell'originale Hyundai IONIQ terminerà nel luglio 2022 presso lo stabilimento di Ulsan
  • IONIQ ha costituito la base di una vera e propria storia di successo, stabilendo standard nel settore automobilistico
  • IONIQ si lascia alle spalle un'eredità di sicurezza, valore e design pluripremiati e di altissimo livello

È la fine di un'era. Nel luglio 2022, la produzione dell'originale Hyundai IONIQ terminerà nello stabilimento di Ulsan, in Corea del Sud. L'ultima IONIQ che uscirà dalla linea di produzione segnerà la fine di un capitolo importante della storia recente di Hyundai. Quando il modello è stato lanciato nel 2016, è diventato la prima auto al mondo con tre propulsori elettrificati: ibrido, ibrido plug-in ed elettrico a batteria.

L'abbandono a livello mondiale della IONIQ rappresenta una decisione pianificata da tempo da Hyundai per soddisfare le mutate esigenze dei consumatori nel settore automobilistico. IONIQ rimarrà comunque un vero e proprio pioniere che ha scosso il settore e ha tracciato la strada per la storia di successo che la linea IONIQ EV è diventata oggi.

IONIQ ha aperto la strada agli sviluppi di Hyundai nel settore dei veicoli elettrificati. Avendo venduto 135.692 modelli nel mercato europeo tra la fine del 2016 e il dicembre 2021, il modello ha soddisfatto pienamente le aspettative commerciali dell'azienda. Le vendite della prima serie di IONIQ continueranno almeno fino a maggio 2022, a seconda delle scorte dei concessionari.

Il patrimonio innovativo e pionieristico di IONIQ

Ispirata al concept i-oniq, IONIQ ha stabilito un'eredità innovativa e pionieristica. i-oniq ha debuttato al Salone dell'Automobile di Ginevra del 2012 ed è stata l'antenata di IONIQ. Il suo design fluido e scultoreo è stato poi ripreso dal modello di serie IONIQ.

Al momento del lancio, nel 2016, IONIQ è stata apprezzata per il suo design, che non solo ha contribuito a distinguerla sulla strada, ma anche a garantire prestazioni aerodinamiche, sulla base dei primi sviluppi di Hyundai nel campo della mobilità elettrica. Le linee morbide e la forma fluida hanno conferito alla IONIQ un valore Cd di 0,24, allora leader della categoria, riducendo la resistenza aerodinamica e migliorando l'efficienza dei consumi.

La IONIQ non è stata pionieristica solo nell'adattamento del linguaggio di design Hyundai della "scultura fluida", ma anche in relazione ai suoi aspetti tecnici. È stato il primo veicolo al mondo a essere progettato da zero per tre poter disporre di propulsori elettrificati, con versioni ibride, ibride plug-in ed elettriche a batteria. L'eccezionale efficienza di IONIQ ha aperto la strada ai progressi di Hyundai nei modelli elettrificati e ha gettato le basi per il marchio IONIQ EV e per altri modelli elettrificati in tutta la gamma Hyundai.

Oltre a essere riconosciuta per i suoi progressi in termini di efficienza e design, IONIQ è stata anche elogiata per la sua esperienza di guida. Il pacchetto di sicurezza completo del modello ha garantito la migliore protezione della categoria per tutte e tre le motorizzazioni e ha permesso di mantenere il punteggio di 5 stelle Euro NCAP per tutta la sua durata.

Alla guida della ricarica e verso la guida autonoma

Dopo aver partecipato con successo a un test drive nelle strade di Las Vegas, Hyundai ha portato il modello Autonomous IONIQ in esposizione al Salone Internazionale dell'Automobile di Ginevra 2017.

La Autonomous IONIQ è stata dotata di tecnologia LiDAR dietro il paraurti anteriore per mantenere il design elegante dell'auto. I sistemi avanzati di guida autonoma sono stati mantenuti il più semplici possibile grazie all'integrazione delle funzioni esistenti nel modello di serie, tra cui il radar anteriore del sistema Smart Cruise Control e le telecamere del Lane Keeping Assist. La tecnologia avanzata della IONIQ Autonomous ha garantito la capacità di superare in sicurezza le situazioni più difficili, tra cui elevati livelli di traffico pedonale, semafori e segnali di stop, costruzioni stradali e blocchi stradali.

Il pluripremiato pedigree di IONIQ

IONIQ ha fatto da apripista, fissando gli standard del segmento con sicurezza, valore ed efficienza ai massimi livelli, il che non è passato inosservato agli occhi delle giurie di molti premi del settore e ad altre organizzazioni.

Dopo il lancio nel 2016, IONIQ è stata elogiata per il suo design, vincendo gli ambiti Red Dot Design Awards e due Good Design Awards consecutivi. Tra il 2017 e il 2019, le classifiche ADAC Ecotest nel 2017 e nel 2019, il punteggio Green NCAP e i premi Women's World Car of the Year hanno reso omaggio alla posizione di IONIQ come pioniere della mobilità elettrificata.

Al momento del suo ritiro, IONIQ si lascia alle spalle un'eredità di consensi, avendo vinto i premi di Auto dell'Anno in Norvegia, Svezia e Francia, nonché il Women's World Car of the Year Supreme Award sia nel 2017 che nel 2018. I notevoli risultati ottenuti da IONIQ hanno stabilito un pedigree di successo e innovazione per i veicoli elettrificati di Hyundai.

Collaborazioni significative nei Paesi Bassi

I critici non sono stati gli unici a notare le qualità innovative e sofisticate di IONIQ. I partner chiave nei Paesi Bassi e nel Regno Unito hanno svolto un ruolo cruciale nel mettere in mostra le migliori qualità di IONIQ.

Ad Amsterdam, IONIQ ha infranto le barriere con un servizio di car sharing free-floating puramente elettrico che all'epoca offriva la più lunga autonomia per qualsiasi servizio di questo tipo. Con una flotta di 100 IONIQ BEV, 2.200 stazioni di ricarica pubbliche e un servizio di ricarica Vehicle-to-Vehicle (V2V) a richiesta, l'iniziativa è stata attiva fino al 2018 e ha reso accessibile la guida a zero emissioni, contribuendo a ridurre l'inquinamento atmosferico e le emissioni di CO2 nella capitale olandese.

La continua collaborazione di Hyundai con il Van Gogh Museum di Amsterdam è stata rappresentata da due Hyundai IONIQ con design speciali ispirati a due dipinti di Vincent Van Gogh. A un modello IONIQ avvolto nei famosi "Girasoli" del maestro olandese è stato successivamente affiancato un altro esemplare "Mandorlo in fiore" presso il museo di fama mondiale nel 2016.

Un'eredità da portare avanti

Con anni di riconoscimenti e partnership significative, IONIQ è stata una forza pionieristica nel campo della mobilità elettrificata. Le innovazioni e i progressi compiuti dal modello hanno aperto la strada alla nuova generazione di BEV Hyundai, che si basa sulla storia di IONIQ, caratterizzata da sicurezza, valore, efficienza e design ai massimi livelli. Anche se non ci sarà un successore diretto di IONIQ, il suo spirito continuerà a vivere attraverso il marchio IONIQ EV di Hyundai.

Contattaci
Nicholas Blattner Public Relations Manager
Nicholas Blattner Public Relations Manager
Maggiori informazioni su HYUNDAI SUISSE

Referenti - L'ufficio stampa è a disposizione dei media svizzeri per rispondere alle richieste. Per ulteriori informazioni si prega di inviare un messaggio a [email protected]

HYUNDAI SUISSE – Astara Mobility Switzerland AG è l’importatore ufficiale di Hyundai in Svizzera. La menzione di certi equipaggiamenti e specificazioni nei comunicati stampa non è vincolante. Alcune indicazioni, equipaggiamenti e cifre sono destinati a modelli al di fuori del mercato svizzero.



HYUNDAI SUISSE
Astara Mobility Switzerland AG
Brandbachstrasse 6
8305 Dietlikon