Il robotaxi basato su IONIQ 5 di Motional è destinato a diventare realtà

Il robotaxi basato su IONIQ 5 di Motional è destinato a diventare realtà

  • La stagione 2, episodio 6 del podcast di Hyundai Are We There Yet? propone uno spaccato profondo della storia dietro il nuovo rivoluzionario robotaxi basato su IONIQ 5.
  • L'ospite Karl Iagnemma, CEO dell'azienda leader di tecnologia senza conducente Motional e l'uomo alla base del robotaxi, racconta alla conduttrice Suzi Perry come ha intenzione di rendere il trasporto completamente autonomo, una realtà quotidiana.
  • Iagnemma offre una visione unica del dietro le quinte dello sviluppo del robotaxi, dal successo dei "noiosi" viaggi in taxi all'addestramento del veicolo per affrontare tutti i tipi di scenari di guida impegnativi.
  • Ascolta e iscriviti al podcast qui

Dopo che il robotaxi basato sulla IONIQ 5 si è dimostrato un enorme successo alla fiera della mobilità IAA di Monaco la scorsa estate, il podcast di Hyundai "Are We There Yet?" ha incontrato l'uomo che lo supervisiona, il CEO di Motional Karl Iagnemma, per gettare uno sguardo approfondito della storia che sta dietro questo sviluppo di nuova generazione nel trasporto completamente autonomo.

Avendo prima esplorato i veicoli autonomi mentre studiava robotica al Massachusetts Institute of Technology e poi diventando un autore acclamato prima di fondare il pioniere della tecnologia senza conducente "Motional" nel 2020, la storia della vita di Iagnemma potrebbe probabilmente essere il soggetto di un intero podcast in sé. Sentendolo parlare della missione di Motional di rendere la guida senza conducente una realtà sicura, affidabile e accessibile, tuttavia, capirete perché il robotaxi basato su IONIQ 5 significa così tanto per lui.

Solo sul tema della sicurezza, Iagnemma parla con un coinvolgimento incrollabile, raccontando di come la sua azienda ha speso centinaia di migliaia di ore per mettere a punto la guida del robotaxi per farlo sembrare come se fosse guidato da un esperto conducente umano. In un'intuizione affascinante, rivela anche come i ricercatori di Motional stanno studiando i primi viaggi delle persone nel robotaxi durante i test, per vedere che effetto ha questa messa a punto sul loro comprensibile nervosismo nell'essere guidati da quello che è essenzialmente un robot su quattro ruote.

"Ma poi anche nello stesso singolo viaggio, nel giro di un paio di minuti, quelle stesse persone, guardavano il loro telefono, guardavano fuori dalla finestra", spiega Iagnemma. "Si annoiavano alla fine del viaggio. E per noi, come sviluppatori di tecnologie per veicoli autonomi, il più grande complimento che si possa fare è dire che quel viaggio è stato davvero noioso".

Basato sulla Hyundai IONIQ 5 completamente elettrica, che è stata lanciata con successo in tutto il mondo del 2021, il robotaxi basato su IONIQ 5 rappresenta la convergenza delle due tecnologie più trasformative della mobilità: elettrificazione e autonomia. Motional comincerà a trasportare passeggeri pubblici con il suo veicolo nel 2023, attraverso una partnership storica con la società di ride-hailing Lyft.

Il robotaxi dispone di più di 30 sensori che forniscono una solida percezione a 360 gradi, immagini ad alta risoluzione e rilevamento di oggetti a lunghissimo raggio per un funzionamento autonomo sicuro in diversi ambienti di guida. Sarà equipaggiato con la comprovata tecnologia senza conducente di Motional, che include sistemi avanzati di apprendimento automatico - formati su decenni di dati del mondo reale - che permette al veicolo di navigare in sicurezza in situazioni di guida impegnative e complesse.

Quando si tratta di addestrare questi sistemi avanzati di apprendimento automatico, Iagnemma spiega alla conduttrice del podcast Suzi Perry che pensava di aver visto tutte le situazioni di guida difficili che c'erano da vedere. Ma dopo aver lavorato allo sviluppo del robotaxi autonomo, si è reso conto che l'infinita capacità del mondo umano per le cose strane e meravigliose – e quindi nuovi dati per il robotaxi da cui imparare – significa che una sorpresa non è mai troppo lontana.

Oltre ai suoi servizi pubblici di ride-hail, Motional ha anche annunciato che utilizzerà il robotaxi IONIQ 5 per effettuare consegne attraverso una partnership con Uber Eats. Iagnemma ha parlato con Suzi di questa decisione: "Da un punto di vista tecnico, non è così diverso consegnare una persona o una pizza", ha detto. "Dalla nostra prospettiva di business, vogliamo assicurarci che le nostre auto siano impegnate in un viaggio generatore di entrate il più frequentemente possibile. Ci piace l'idea di collaborare sia con le società di ride-hail che con quelle di consegna per assicurarci di sfruttare al meglio la nostra tecnologia".

Per saperne di più su come il robotaxi basato su IONIQ 5 si sta avvicinando a diventare realtà, la seconda stagione, sesto episodio di Are We There Yet? è ora live e disponibile per gli ascoltatori su Spotify, Apple, Google Podcasts, Stitcher, Acast e altre piattaforme streaming. Il podcast è prodotto da Fresh Air Production.

Contattaci
Nicholas Blattner Public Relations Manager
Nicholas Blattner Public Relations Manager
Maggiori informazioni su HYUNDAI SUISSE

Referenti - L'ufficio stampa è a disposizione dei media svizzeri per rispondere alle richieste. Per ulteriori informazioni si prega di inviare un messaggio a [email protected]

HYUNDAI SUISSE – Astara Mobility Switzerland AG è l’importatore ufficiale di Hyundai in Svizzera. La menzione di certi equipaggiamenti e specificazioni nei comunicati stampa non è vincolante. Alcune indicazioni, equipaggiamenti e cifre sono destinati a modelli al di fuori del mercato svizzero.



HYUNDAI SUISSE
Astara Mobility Switzerland AG
Brandbachstrasse 6
8305 Dietlikon